“One Heartbeat beyond the Threshold” e “Move-in Mind™” di Monica Canducci

Vi siete mai domandati che cosa ci accada quando varchiamo quel sottile confine tra la vita e la morte? Che cosa si avverta nel corpo e nello spirito e che cosa rimanga impresso nella nostra mente e nel nostro cuore da una simile esperienza?

Monica Canducci ce lo racconta nel suo ultimo libro, “One Heartbeat beyond the Threshold” – Un Battito di Cuore oltre la Soglia, in cui per soglia s’intende proprio dato confine. L’autrice in prima persona narra di alcuni fatti accadutile durante il corso della sua vita che l’hanno portata a vivere un’esperienza al limite con la morte. Ma, oltre questo, di come sia importante non smarrire mai la propria interiorità e il proprio essere.

Un racconto toccante e personale con il quale l’autrice racconta se stessa e spiega come sia riuscita a guarire dopo le brutte esperienze che l’hanno portata al pre-morte. Dopo questa, Monica ha deciso di dare inizio a un progetto dedicato alla rieducazione e alla guarigione per persone con disabilità neurologiche a seguito di lesioni acquisite al sistema nervoso.

Ed è proprio di questo suo progetto che ci parla nel secondo eBook pubblicato da poco, “Move-in Mind™: the power of mental imagery in nervous system rewiring” – Move-in Mind™: il potere dell’immaginazione mentale nella riconnessione del sistema nervoso, in cui Monica racconta con delicatezza e semplicità del primo caso che ha seguito.CANDUCCI3

Quanto la nostra mente, i nostri pensieri e le immagini mentali sono in grado di influenzare il nostro corpo, attraverso le connessioni presenti nel nostro sistema nervoso? E quanto possiamo noi davvero “scolpire” il nostro cervello, sino a curare gli eventuali danni subiti?

E’ quello che si domanda Monica, nel racconto del caso di Claudio, suo paziente affetto da quadriplegia a seguito di un incidente stradale, paziente con il quale, però, riesce a conseguire risultati straordinari, sino a recuperare alcune delle sue funzioni motorie perdute.

Due opere molto profonde e interessanti, ma soprattutto di facile comprensione per tutti coloro che non hanno grandi conoscenze nell’ambito. Entrambi i libri sono pubblicati in formato elettronico in lingua inglese e sono scaricabili gratuitamente dal sito dell’autrice. Lo scopo di Monica è proprio quello di condividere le proprie esperienze con la speranza di dare supporto e coraggio a chiunque ne abbia bisogno.

Il mio consiglio? Non perdetevi questi due piccoli tesori e condivideteli! 🙂

Per ulteriori informazioni su Monica e i suoi progetti, visitate il suo sito personale (da cui scaricare “One Heartbeat beyond the Threshold”) e il sito del Move-in Mind™ Project (da cui scaricare “Move-in Mind™: the power of mental imagery in nervous system rewiring”).

Rispondi